Se la terra, oggi, nonostante tutto rimane il patrimonio collettivo per eccellenza, il bene primario degli uomini di tutti i tempi, che qui costruiscono la loro vita e muoiono, va riconosciuto al lavoro degli agricoltori il valore aggiunto della memoria e della custodia del territorio, dell'ambiente e quindi del cibo, energia vitale e comune denominatore dell'umanità.
Non a caso, quindi, il progetto terraoggi.it affonda le radici nella provincia più agricola del Piemonte, Cuneo, tra le aree a più alta vocazione agricola d'Italia e d'Europa.

Nasce dalla consapevolezza che l'agricoltura, oggi, non è più quella di una volta, ma che non potrà mai diventare ciò che vorrebbero le leggi della finanza, perché l'economia agricola parla la lingua universale, prima che globale, della natura e delle stagioni.

Vogliamo perciò mettere a disposizione dell'agricoltura una piattaforma che avvicini la terra al mondo di oggi, ponendo al centro l'informazione in tempo reale, ma anche favorendo l'incontro tra la domanda e l'offerta, accorciando la filiera alimentare, a beneficio dei produttori e dei consumatori reali.

Un sito con i piedi per terra, ma senza confini, dove ognuno possa trovare il cibo a chilometri zero, attraverso la rete dei produttori della propria zona, ovunque sia. Una piazza mediatica per scambiarsi offerte, macchinari, idee, consigli, notizie, immagini, esperienze. Teoria e pratica. Saperi tradizionali e avanguardie accademiche. Nulla che non possa trovarsi sulla terra, oggi.
Ultimo video